Meglio preavviso o indennità?

Meglio preavviso o indennità?

In caso di licenziamento di un dipendente, l’Azienda può:

comunicarlo al lavoratore con preavviso di durata stabilita dal CCNL
oppure, pagare al dipendente un’indennità sostitutiva

PREAVVISO LAVORATO:

  • è prestazione lavorativa e quindi viene retribuito normalmente
  • si maturano tutti gli istituti retributivi (ferie, permessi, TFR, tredicesima, quattordicesima,…)

INDENNITÀ SOSTITUTIVA:

Ha la funzione di risarcire il lavoratore, quindi si calcola in modo diverso!

  • Non incide sul TFR
  • Non incide sui ratei (ferie, permessi,…)
  • Ha “tassazione separata”

Dal punto di vista economico, cosa è più conveniente per l’Azienda?

In linea generale, al datore di lavoro costa meno esonerare il dipendente dal lavorare il preavviso e pagare l’indennità sostitutiva.