TFR: accantonarlo senza sorprese

TFR: accantonarlo senza sorprese

Quando finisce un rapporto di lavoro l’azienda ha poco tempo per erogare il TFR.

Se non ha contezza per tempo dell’importo maturato, rischia di trovarsi impreparata perché e magari l’importo può diventare impegnativo da gestire.

Ecco allora alcuni consigli per gestirlo senza sorprese!

  1. Prima di tutto, verifica se nelle buste paga dei dipendenti trovi una riga/casella dedicata al TFR mensile. In questo modo avrai già una prima idea dell’importo lordo maturato ogni mese da ciascun lavoratore.
  2. Quando ricevi dal tuo CdL il prospetto TFR annuale riepilogativo per tutti i dipendenti, fai un ragionamento sugli importi,magari discutendone con iltuo Consulente, in modo da avere sotto controllo le varie posizioni.
  3. Conosciuti gli importi momento per momento, oppure una volta all’anno, potresti valutare di versarli in un conto deposito dedicato. In questo modo, quando ci sarà la cessazione di un dipendente, attingerai direttamente da quel fondo.

E tu, come ti organizzi? Fammelo sapere.