TFR tutti i mesi, è possibile?

TFR tutti i mesi, è possibile?

 
Il mio TFR preferisco riceverlo in busta paga ogni mese!
È possibile?! Rispondiamo a questo quesito frequentissimo.
 
In linea generale, il trattamento di fine rapporto, proprio come suggerisce il nome, deve essere calcolato ed erogato alla fine del rapporto di lavoro, quindi in caso di cessazione (sia licenziamento che dimissioni).
 
Questo perchè? Perchè Il TFR è una somma che nasce con il fine assicurare il sostentamento del dipendente fino a quando non trova una nuova occupazione.
 
Nel caso in cui, invece, io lo voglia proprio ogni mese, sistematicamente in ogni busta paga, si andrebbe a snaturare lo scopo per cui nasce questo trattamento, togliendogli la funzione per cui è pensato.
 
Se l’azienda eroga il TFR in maniera ricorrente, il rischio è quello che l’importo che ho erogato in più ogni mese, non venga considerato come tale ma, invece, come retribuzione a tutti gli effetti, come se avessi pagato in più il mio dipendente.
Questo comporta che, di conseguenza, si rischi di dover pagare nuovamente il TFR a fine rapporto di lavoro e andare a pagare i contributi su quegli importi che avevo anticipato mese per mese.
Insomma, un rischio che è meglio evitare attendendosi alla normativa.

Attenzione, chiudiamo ricordando che esistono numerose particolarità a riguardo quindi verificate con il Vs CdL di fiducia la Vs specifica situazione!
 
Scrivimi se vuoi saperne di più.